PRENOTA CHIAMACI

È NORMALE PERDERE I DENTI AD UNA CERTA ETÀ?

Dopo i 60 anni diventa ancora più importante non mancare l'appuntamento con il dentista. Le strutture ossee e le gengive diventano via via più deboli e vulnerabili mentre la secchezza della bocca crea l'ambiente ideale per la prolificazione della carie. Non tardare ancora e prenota subito la tua visita di controllo.

Anche dopo i 60 anni puoi avere un sorriso giovane e curato. Il tuo odontoiatra può aiutarti a mantenere la tua bocca sana, preservando la salute dei tuoi denti.

L'IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE


Grazie alle visite di controllo, l'odontoiatra potrà individuare e intervenire precocemente per contrastare l'insorgenza delle problematiche tipiche della tua età. Disturbi alle gengive, sensibilità dentale, edentulia, secchezza della bocca sono tutte condizioni che devono essere risolte per non creare problemi più gravi.

PROBLEMI DENTALI DOPO I 60 ANNI


I punti deboli della salute orale dopo i 60 anni sono le gengive e le strutture ossee. Infiammazioni e riduzione della densità ossea con conseguente riduzione di volume, possono portare fino alla perdita di uno o più denti. In questo caso è necessario procedere urgentemente al ripristino degli elementi mancanti per evitare malocclusioni e problemi posturali. Quando le persone perdono i denti, la porzione dell'osso della mandibola che li teneva in posizione recede gradualmente e non mantiene l'altezza precedente: i denti sono in continuo movimento, anche dopo i 60 anni!

CURE DENTALI DOPO I 60 ANNI


Il ripristino degli elementi dentali non risolve solo un'esigenza estetica. Anche se la tendenza, da parte dei pazienti, è quella di dare priorità all'inserimento dei denti frontali perché la mancanza è vistosa, l'urgenza dal punto di vista della salute orale è il ripristino di tutti gli elementi mancanti. Questo avviene attraverso delle riabilitazioni protesiche. La tecnica da utilizzare verrà valutata dall'odontoiatra in sede di visita specialistica.


La protesi mobile deve essere stabile e confortevole. Se la sensazione è quella di avere in bocca qualcosa che balla mentre si parla o si mangia, allora è necessario ritornare dall'odontoiatra per far ribassare la protesi, cioè riadattare alla nuova forma della bocca. Un dentiera che non è stabile sovraccarica le aree gengivali, il dolore alle gengive deriva da questo. In alcuni casi è possibile stabilizzare la protesi attraverso l'inserimento degli impianti sullo stesso elemento protesico. Questa opportunità verrà discussa con l'odontoiatra in sede di visita specialistica, previa la valutazione delle condizioni necessarie per la fattibilità di tale intervento.

LA SALUTE NON HA ETÀ


L'obiettivo della riabilitazione protesica e delle cure dentali in genere è il recupero delle funzioni orali: masticare correttamente, parlare in modo fluido e comprensibile, sorridere spontaneamente senza alcun imbarazzo.




ULTIMI ARTICOLI

SORRIDERE SENZA IMBARAZZO, CHIEDI AL DENTISTA

PROTESI DENTALE, QUALE SCEGLIERE?

EDENTULIA, UN PROBLEMA SPESSO SOTTOVALUTATO





Inmente