PRENOTA CHIAMACI

QUALE SORRISO VA DI MODA?

Non è poi così strano parlare di sorriso alla moda. Se fino a qualche anno fa il sogno era quello di avere un sorriso smagliante da star, oggi, non per tutti l'obiettivo è avere i denti bianchissimi quando si parla di estetica dentale. Nuove tendenze stanno spopolando tra i giovanissimi, che con tecniche faidate ricercano di imitare l'aspetto degli influencer dei social media. La situazione è drammatica se si pensa che le azioni a cui ci riferiamo causano gravi problemi alla salute orale. Lo strumento più utilizzato per eseguire queste pratiche è la lima da unghie. Anche noi vogliamo sensibilizzare sui rischi che si corrono imitando questi esempi.

I MODELLI DAI SOCIAL


Soprattutto in giovane età è facile rimanere incantati dai modelli offerti dai social media, ma è importante riuscire a riconoscere i pericoli che si nascondono dietro a certe pratiche. In questi ultimi mesi gli adolescenti sono stati influenzati da modelli dei social media a modificarsi deliberatamente la forma dei denti utilizzando tecniche faidate. Va per la maggiore l'uso della lima delle unghie per modificare la forma e la lunghezza dei denti. Si sono susseguite le ondate dei denti da vampiro, il sorriso da coniglio e la bocca da squalo. Quest'ultima prevede il rimpicciolimento di tutti gli elementi, per avere piccoli denti a punta ben distanziati. Si tratta di una pratica terribile, che rovina la bocca costringendo la persona, negli anni successivi, a sottoporsi a diversi trattamenti per il ripristino funzionale dei denti. Limare troppo fino a superare lo smalto significa colpire direttamente i nervi, arrivare al sanguinamento e rendere i denti irreversibilmente fragili e ipersensibili.

I RISCHI DEL FAI DA TE


Modificare la forma dei denti con lime piene di batteri, sbiancare il sorriso con candeggina o perossido che fa male alle gengive e allo smalto o con abrasivi troppo aggressivi, sono solo alcune delle pratiche che bambini e adolescenti trovano mentre seguono i propri idoli sui social media. Il messaggio che vogliamo dare è chiaro: "Tutte le pratiche faidate volte a modificare l'estetica dei denti sono dannose". Sbiancare la superficie, ridurre la dimensione o altro sono risultati che si ottengono in sicurezza rivolgendosi al proprio dentista di fiducia. Operare in autonomia provoca dei danni, spesso gravi. Quel che si ottiene è un'erosione dentale troppo avanzata e irrecuperabile, che rende il dente ipersensibile alla temperatura, oltre che vulnerabile all'attacco di carie e placca. Il dente con lo smalto danneggiato ingiallisce, quindi peggiora anche dal punto di vista estetico, oltre che da quello funzionale. Insomma si ottiene l'effetto contrario a quello desiderato. La lima da unghie è troppo dura per i denti, quindi il suo uso potrebbe causare fratture, rotture o danni alla struttura interna del dente, richiedendo successivamente un intervento complesso per salvarlo. Inoltre, l'uso per limare i denti potrebbe causare anche danni alle gengive. Cosa succede se si lima troppo il dente? I denti anteriori, se troppo corti modificano il morso causando problemi all'articolazione temporo-mandibolare, dolore alla mascella e digrignamento dei molari.

ESTETICA O SALUTE?


Le persone sono più motivate ad intervenire sui denti per motivi estetici o per risolvere problemi di salute? Purtroppo spesso le persone prendono provvedimenti sulle proprie condizioni orali per raggiungere obiettivi estetici, limitando l'interesse per la salute agli interventi di emergenza. Il problema nasce nel momento in cui si cerca di raggiungere il sorriso che si desidera, modificando il proprio aspetto attraverso pratiche autosomministrate: c'è chi si rimodella i denti, chi cerca di sbiancarli, chi si costruisce da sé apparecchi ortodontici. La lista delle azioni pericolose è tristemente lunga. Tutte queste operazioni devono necessariamente essere eseguite da un professionista, che sa come raggiungere il risultato sperato senza danneggiare lo smalto e donare al paziente un aspetto ottimale. Lo smalto protegge i denti dai batteri, dagli acidi e dalle sostanze nocive. Una volta eliminato, non si rigenera: l'usura è permanente. Ecco perché sconsigliamo di cimentarsi in procedure faidate. Presso il proprio odontoiatra di fiducia si può procedere con la limatura dei denti a scopo estetico o terapeutico. Se il tuo desiderio è cambiare la forma dei tuoi denti scegli di effettuare il rimodellamento dei denti dal dentista.

L'IMPORTANZA DEL RECUPERO FUNZIONALE


Cosa succede una volta che il dente è rovinato per l'erosione dello smalto? L'odontoiatra può intervenire con diversi trattamenti a seconda della gravità del danno procurato con la limatura. Il dente indebolito deve essere protetto, si può procedere applicando una corona, con una ricostruzione della superficie o inserendo una faccetta dentale. Questi trattamenti hanno lo scopo di recuperare il dente dal punto di vista funzionale: il dente tornerà ad essere resistente, non sarà troppo sensibile al caldo e al freddo e sarà protetto dalla carie. Per quanto si può tenere all'estetica della bocca, la priorità è sempre riuscire a masticare correttamente, parlare in modo naturale e sentirsi a proprio agio quando si è in compagnia di altre persone. Non smetteremo mai di ripeterlo: un bel sorriso inizia dalla salute orale.

I PROGRESSI DELL'ORTODONZIA


Tra le motivazioni che spingono le persone a limarsi i denti c'è quella di voler ottenere un sorriso regolare. Per questo scopo, però, non si interviene con la limatura, nemmeno con il rimodellamento dentale professionale, ma con il trattamento ortodontico. La limatura non corregge i denti irregolari, se hai questo problema da risolvere devi ricorrere all'ortodonzia. Anche se sul momento ti sembra di pareggiare la lunghezza dei denti, la loro mobilità porterà presto ad una situazione disastrosa: torneranno come prima, solo saranno più corti, complicando il compito dell'ortodontista di risolvere il problema. L' Ortodonzia negli ultimi anni ha sviluppato nuovi protocolli che permettono di seguire la terapia ortodontica limitando lo stress del paziente. Dopo l'utilizzo di mascherine trasparenti, è possibile correggere il sorriso tramite l'apparecchio linguale con o senza attacchi. Per approfondire la comprensione di questo trattamento rimandiamo al colloquio con l'ortodontista che valuterà l'efficacia di questo protocollo sul caso specifico. Quel che è importante mettere in risalto adesso è che con l'apparecchio linguale si ha veramente un'ortodonzia invisibile, perché "l'apparecchio" è posto nella parte posteriore dei denti. In questo modo non si dovrà sopportare di esibire un sorriso metallico per tutta la durata del trattamento. Senza impatto estetico è decisamente più facile accettare l'idea di sottoporsi al trattamento ortodontico in età adulta. Inoltre questo tipo di apparecchio non ha sporgenze che graffiano la lingua e le guance, non altera la funzione fonetica se non nella prima settimana di trattamento. Non tentare strade fai da te, qualunque sia il tuo obiettivo sulla tua salute orale o sull'aspetto del tuo sorriso, rivolgiti al tuo dentista di fiducia.




ULTIMI ARTICOLI

SORRIDERE SENZA IMBARAZZO, CHIEDI AL DENTISTA

PROTESI DENTALE, QUALE SCEGLIERE?

EDENTULIA, UN PROBLEMA SPESSO SOTTOVALUTATO





Inmente